Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici ed analitici (con l'anonimizzazione degli indirizzi IP); non gestiamo pertanto alcun dato personale. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Cookies e per personalizzare le tue scelte sulla Privacy (policy aggiornata alla nuova normativa GDPR) clicca su Info, altrimenti solo su OK.

Dal 3 Dicembre 2012 le slot machines online sono legali anche in Italia

Questo breve trafiletto solo per segnalare che a partire dal 3 dicembre 2012 le slot machines online sono diventate legali anche in Italia, in quanto sono state regolamentate dall'AAMS. Fin da quel giorno i principali operatori concessionari hanno cominciato a proporre le prime slots e videoslots, ed il panorama complessivo quanto a varietà e tipologie continua ad allargarsi.

Abbiamo comunque preferito lasciare quin in calce l'articolo originale, in quanto crediamo che le considerazioni svolte in merito al ritardo (davvero eccessivo) per la loro introduzione, siano comunque valide ed interessanti.

I motivi dell'assenza: tra tecnica e politica (dicembre 2011)

Se volessimo "giustificare" in qualche modo questo ritardo nell'introduzione delle slot machines online nel nostro mercato regolamentato, dovremmo valutare due aspetti diversi, ma forse (almeno nella prima fase a pochi mesi dall'apertura del mercato) anche convergenti tra di loro: un'aspetto di natura tecnico-informatica ed un aspetto di natura politico-fiscale.

L'aspetto di natura tecnico-informatico (che riteniamo in verità tramontato quasi , in quanto sono stati già presentati giochi in esclusiva come quelli di 888.it su concessione Endemol) consiste nella iniziale difficoltà di legare l'ampio mondo delle slot machines online ai server AAMS, che devono (ovviamente) essere "cerziorati" in tempo reale delle giocate effettuate dai giocatori e dei contatori virtuali delle slot machines stesse. Tale aspetto tecnico, potrebbe essere ritenuto di più difficile soluzione (e quindi giustificare un lasso di tempo maggiore nell'introduzione di questa tipologia di giochi) soprattutto per quanto riguarda le slot machines online (ma vale ovviamente anche per altri giochi) che abbiano il sistema del jackpot progressivo. In genere, infatti, più casinò online basati sul medesimo software, condividono le medesime slot machines a jackpot progressivo, cosicchè qualsiasi giocatore le usi, in qualsiasi casinò, contribuisce con la propria puntata all'incrementarsi del jackpot stesso, presso tutti i brand in cui quel gioco sia presente. Un sistema in parte simile ai network del poker online, in cui poker room differenti, ma basate sulla stessa piattaforma, condividono il complessivo di utenti registrati, con il vantaggio di avere tavoli più "scorrevoli" nelle attese dei tornei a numero fisso di giocatori, e montepremi più alti in caso di tornei programmati.

L'aspetto di natura politico-fiscale che vorremmo qui solo menzionare, riguarda le resistenze che non possono essere sottociatute, dei concessionari delle videoslot da bar (videoslot comma 6 e nuove vlt) nei confronti dell'introduzione delle slot machines online, che vengono "percepite" come una possibile minaccia, che ha in se la potenzialità di depauperare questo settore. Al di là dei "target" di utenze, che in verità ci sembrano decisamente differentre tra slot machines online e slot machines da bar, giova comunque qui ricordare che gli incassi dell'erario nel settore delle slot machines da bar sono tra quelli più altri nell'intero comparto dei giochi e delle scommesse. Quindi, paradossalmente, lo Stato stesso potrebbe essere stato "contagiato" dal timore dei concessionari: minori introiti dei concessionari, minori entrate erariali; soprattutto in quanto le percentuali di payout delle slot machines da bar (attualmente al 75%, ma già ridotte al 74% da un decreto del governo Monti per l'anno 2013) sono decisamente più vantaggiose per il "banco" rispetto alle omologhe slot machines online. Inoltre, solo come notazione, occorre ricordare che non aumentano solo i concessionari per i giochi online, ma nel febbraio 2012 i concessionari per le slot machines da bar sono stati incrementati fino a raggiungere il numero di 13.

Al di là delle nostre supposizione, meglio o peggio argomentate, resta il dato di fatto che a nove mesi di distanza dall'introduzione dei primi casinò online con concessione GAD, le slot machines online sembrano ancora un'utupia nel mercato legale del gioco online italiano.

Le slot machines online: ancora escluse dal novero dei giochi legali (3-03-2012)

Siamo ai primi di marzo 2012 ed il grande assende dal panorama neoregolamentato dei casinò online italiani, con concessione AAMS, sono senza dubbio le slot machines online. Come sappiamo questa tipologia di gioco era stata inizialmente esclusa dal lancio dei primi casinò online concessionari in Italia, ma alcuni elementi (come ad esempio l'esplicita menzione su alcuni portali di primari operatori con il classico "coming soon") avevano fatto pensare che presto sarebbero state introdotte.

Tuttavia, l'attesa sembra prolungarsi, e per le slot machines online legali, dovremo ancora aspettare e chissà per quanto ancora. Questa mancanza genera un'appiattimento nell'offerta del mercato interno regolamentato, rispetto alla concorrenza dei casinò esteri, i quali (a nostro modesto avviso) potrebbero avvantaggiarsi di questa "vacatio" di offerta e continuare ad attingere illegalmente al mercato di utenza territoriale italiano, "svicolando" con mezzi e mezzucci (cambi di domini, redirect, etc.) dai ripetuti tentativi di oscuramente da parte di AAMS.

Così come avevamo argomentato nel nostro articolo sull'efficacia delle liberalizzazioni delle licenze rispetto all'esclusivo oscuramento dei siti illegali (in mancanza di offerta omologa legale in Italia, fino al 18 Luglio 2011), l'apertura del mercato giova alla liceità dello stesso; l'assenza, troppo prolungata, di un gioco che rappresenta in tutti gli altri mercati regolamentati la quota più cospicua del giocato online, e soprattutto il campo in cui i diversi brand si sfidano a diversificarsi gli uni dagli altri (con la creazione ogni mese di nuove slot machines online, diverse da piattaforma software a piattaforma software, quando non da casinò a casinò), può rappresentare un ostacolo all'affezione ed alla fidelizzazione dei giocatori italiani da parte dei casinò legali che hanno investito nelle concessioni GAD rilasciate dall'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

L'alternativa alle slot machines: i giochi arcade?

Come abbiamo sopra accennato, in assenza delle slot machines online, il mercato dei casinò online con regolare concessione GAD rilasciata dall'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato è decisamente appiattito; i vari marchi presenti sul mercato difficilmente riescono a differenziarsi tra loro attraverso giochi tradizionali come la roulette od il blackjack, e c'è quindi chi ha fatto di necessità virtù, sperimentando nel nostro mercato altre tipologie di giochi di sorte.

In particolare una menzione va fatta per il casinò 888.it, forse il più attivo nel nostro mercato quanto a capacità di innovazione sia nella proposizione di nuovi giochi (spesso in esclusiva) che nella creazione di "bonus" assolutamente geniali (ad esempio bonus milionari legati al consecutivo ripetersi di un evento ad un determinato gioco). In particolare vanno citati i due giochi che stanno spopolando in questo momento Affari Tuoi e The Money Drop, entrambi in esclusiva su concessione Endemol, basati sui rispettivi (e fortunati) format televisivi.

Un'altra menzione la merita invece giocodigitale, che con il suo marchio "GDCasinò" è riuscito ad accaparrarsi l'esclusiva del gioco Gonzo's Quest,un esperienza di gioco a metà tra l'arcade e la vera e propria slot machine.